Alla sorgente del Tevere

CITTA’ DI CASTELLO SANSEPOLCRO MADONNUCCIA PIEVE SANTO STEFANO VERGHERETO MONTE FUMAIOLO BALZE CARPEGNA SESTINO BORGO PACE BOCCA TRABARIA S. GIUSTINO CITTA’ DI CASTELLO TOTALE KM 190

Anche oggi la giornata sarà lunga, attraverseremo ben 4 regioni e scopriremo bellezze naturalistiche fuori dai soliti itinerari, ma non per questo meno interessanti. Partiamo da Città di Castello e seguendo la SS 3 bis arriviamo a Sansepolcro dove seguiamo le indicazioni per il lago di Montedoglio arriviamo a Madonuccia, il punto più panoramico per ammirare il lago, continuando a salire per la Sp 48 arriviamo a Pieve Santo Stefano e poi fino al valico di Verghereto che divide l’Emilia Romagna dalla Toscana, continuando per la Sp 43 arriviamo alle pendici del monte Fumaiolo, sorgente del Tevere. Inutile decantare la bellezza del paesaggio, una natura a dir poco selvaggia, scendiamo a valle in direzione Balze e forse è questo tratto di strada il più suggestivo. Seguendo la Sp 76 dalla guida estremamente piacevole in moto entriamo nelle Marche, nel Parco della Carpegna, la prima cittadina che incontriamo è Pennabilli, fino a raggiungere il paese proprio di Carpegna sembra di essere in una valle incantata quanto è gradevole il paesaggio. Dopo il bagno di quiete e tranquillità riscendiamo verso Sestino, poi Borgo Pace e imbocchiamo la E78 che ci porta al Valico di Bocca Trabaria. La discesa inizia con 7 tornanti da affrontare con attenzione per le strette curve per poi proseguire ammirando il meraviglioso panorama della Valle Tiberina circondata dai dolci Appennini, curve e tornanti non mancano, ci si può divertire e godere appieno della propria moto. A valle troviamo San Giustino e poi Città di Castello.